La Liguria del mio cuore. La Beppa, Carasco

Fermi tutti. Qui la mia prosa giunge a librarsi sulle ali del lirismo più sfrenato. La Beppa, rusticissima trattoria in quel di Carasco (Genova), è uno di quegli indirizzi che vanno indicati alla pagina 33 del manuale della trattoria perfetta. Io ne sono innamorato, follemente, da quando l’ho scoperta un anno fa, in una circostanza particolare. Da allora, ci ho pranzato numerose volte. L’ultima, lo scorso sabato 19 ottobre, invitato da alcuni dei miei più cari amici. Fate il favore: correte a provarla. E se trovate i funghi fritti, non trattenetevi.

Continue Reading

Il pesto non è roba per mammolette. Pizzeria del Ponte, Milano

Il pesto. Accidentaccio, ma il pesto genovese, o più o meno ligure, ossia quello classico e più famoso, come lo si mangia fuori dalla zona d’origine? Ci sono produttori illuminati come Roberto Panizza, che sanno ricrearlo in superlativi vasetti, in modo tale che la gigantesca immensità del pesto appena preparato sia ben poco scalfita. Altrimenti, buio fitto. Se avete provato del pesto ligure comme il faut e siete a Milano, però, avete una possibilità qualora desideriate ricercarlo tale e quale in città: la Pizzeria del Ponte, posto che ho scoperto recentissimamente e che è emanazione di un locale di Recco (Genova).

Continue Reading

I pansoti da fine del mondo: Pastificio Dasso, Lavagna

La pasta ripiena ligure mi dà profondissima dipendenza. Tutta quella sarabanda di erbe, profumi e fragranze mi lascia ammirato e rapito, forse ancora più che il solenne tocco di noce moscata nei tortellini.
Dal 2017, per motivazioni affettive, frequento la Liguria, riviera di Levante. E specialmente Lavagna (Genova), piccolo borgo con un grande porto turistico. E con alcuni grandi produttori di cose buone, tra i quali due pastifici. Oggi ve ne racconto uno: il Pastificio Dasso, autore degli stupendi pansoti a mano, che vedete nella foto.

Continue Reading