Dim sum con mio fratello. Fratelli Ravioli, Milano

Un pranzo con mio fratello Francesco, che gentilmente mi ha invitato, mi ha consentito proprio oggi di provare un posticino di Milano di cui conoscevo l’esistenza da almeno due anni, ma che ancora mancava nel mio taccuino: Fratelli Ravioli, via Casale, accanto alla stazione di Porta Genova. Specialità: dim sum, ossia tutta quella ravioleria che arriva da un po’ tutta la Cina, e che un tempo era rappresentata, da noi, quasi solo dai ravioli al vapore cantonesi. L’invito al pranzo di mio fratello ai Fratelli: mica male.

Continue Reading

Gored e zighini per il Nobel. Africa, Milano

Niente Greta Thunberg. Il Premio Nobel per la pace è andato a Abiy Ahmed Ali, Primo ministro dell’Etiopia. Quarantatrè anni, al leader etiope sono stati accreditati grandissimi sforzi di pacificazione nell’annoso conflitto con l’Eritrea. Bene: mi fa molto piacere. Per festeggiare a mio modo il riconoscimento a quest’uomo fuori dal comune, ho voluto mangiare in un ristorante eritreo, in suo onore: Africa, a Milano, via Lazzaro Palazzi.

Continue Reading

Il dim sum un po’ di ieri, un po’ di oggi. Lon Fon, Milano

La Fenice e il Drago non muoiono mai. Malgrado il germinare di raviolerie, hotpottisti, apostoli della piccantezza del Sichuan, a Milano si può ancora (ancora? Io non ho mai smesso) aver piacere nel visitare un ristorante di cucina cinese di scuola cantonese, ossia quelli che col tempo si sono rarefatti, trasformandosi spesso in altro. Lon Fon, via Lazzaretto, c’è sempre e non ci lascia.

Continue Reading

Gored gored, la carne degli incendiari è eritrea. Adulis, Milano

Sono figlio di genitori illuminati e di un papà viaggiatore, che prima che imparassi a leggere aveva già trasvolato in svariati Paesi africani con Papa San Giovanni Paolo II. E’ grazie a lui, e a mia madre, se fin da bambino sono stato portato in cosiddetti ristoranti etnici. Milano già trentacinque anni fa era abbastanza fortunata sotto questo aspetto, e ospitava già numerosi ristoranti di tutto il mondo. Gli eritrei, quasi tutti allocati dalle parti di Porta Venezia, erano già una colonia abbastanza nutrita. Mi innamorai subito della loro cucina senza sconti. Oggi, tra i miei favoriti c’è Adulis, in via Melzo. Ma che ci si mangia? E chi troverete ad accogliervi?

Continue Reading