Lo Stupidario di Tripadvisor: prima puntata

Sapete tutti cos’è uno stupidario, credo. Negli anni se ne sono letti moltissimi, tutti con invariabile risultato comico. Bene: su Facebook, da qualche anno, ho iniziato uno stupidario di Tripadvisor, il mitico portale delle “recensioni democratiche, non prezzolate, autentiche”. Ecco, vedete un po’ e giudicate voi. Questo Stupidario non ha nulla di derisorio, anzi le frasi riportate non sono soltanto enormità e strafalcioni. Sono anche cose oggettivamente divertentissime, magari situazioni strane descritte da clienti esterrefatti, e non soltanto castronerie dette dai medesimi clienti. Dunque è uno stupidario non solo di incompetenze di clienti, ma anche di assurdità della ristorazione, vere o presunte che siano. Ecco, leggete la prima puntata. Nota bene: non ho cambiato il materiale originale in nulla, neanche in orrori ortografici o in abuso di maiuscole. Tutto come lo vedete. Di mio conio sono i titoletti introduttivi, che sono tipici di qualunque stupidario degno di questo nome. Sarà una rubrica domenicale. Buon divertimento!


CORTESIE PER GLI OSPITI “Il cameriere si è starnutito in mano prima di servirmi la coda alla vaccinara che a quel punto era diventata mooooolto saporita”

ARIDATECE CAPITAN FINDUS “Il gran fritto (22 euro) è una presa in giro.. Scarso in quantità ( che non mi ha pesato) e la qualità imbarazzante..meglio i sofficini!”

TARZAN L’UOMO SCIMMIA “il propietario si aggira sui tavoli”

ANNI RUGGENTI “Nel ghetto ci sono peraltro altri ristoranti con leoni meno altisonanti ma molto meglio”

ARROGANCE “coda alla vaccinara e braciole di agnello a scottadito , entrambi facevano un odore di selvaggio”

VERGOGNA UBRIACONI “per andare in bagno entri quasi in cucina (dove ho incontrato un cameriere che si ‘attaccava’ ad una bottiglia d acqua ferrarelle”

ERA UN PRANZO, COME OSATE? “ Servizio non professionale, approssimativo e fastidiosamente insistente sul vino (per due volte ‘volete del vino? No grazie’). Faccio notare che era un pranzo”

L’ESPERTO “la mia carbonara è piena di uovo ancora liquido sul fondo: non la sanno fare né tradizionale, con l’uovo ben rappreso, né ‘aggiornata’ (un po’ mantecata)”

FATELI CHIUDERE/1 “Eppoi il formato: le mezze maniche. Ad Amatrice inorridirebbero, ma a Roma in effetti la pasta corta si usa”

NUOVI SAPORI “ho scelto le pappardelle ruvide con faraona e porcini, un sapore bello forte, anche se aveva un retrogusto un po’ da rosticceria”

VELINE SCAMBISTE “All’arrivo dei piatti mi viene da ridere perché il battuto di scampi preso dal mio compagno era una velina al sapore di scambi”

MENSA DEI POVERI “Non avevano nulla!! Ne’ il baccalà, ne’ i carciofi, ne’ i fiori di zucca, ne’ insalata e…udite udite…neanche il pane!!”

SI TOCCAVA COSA? “il cameriere con i capelli lunghi se li toccava in continuazione”

ITAGLIA AGLI ITAGLIANI/1 “AH dimenticavo i cuochi sono tutti indiani o bengalesi,che con tutto il rispetto per questa gente meravigliosa ,non credo che la loro cultura culinaria sia lontanamente paragonabile alla nostra,con questo voglio solo dire che la cucina italiana va fatta fare agli ITALIANI,altrimenti poi i risultati sono questi!VERGOGNA!!”

INDICAZIONI PER IL POLLAIO “la zona è turistica, e la tentazione di spellare i ‘polli’ è sempre troppo forte….Anche se i polli abitano a pochi metri dal locale (e lo specificano pure!)”

LA MADRE ACIDA “oltretutto è pane di pasta madre il cui sapore è acido e non si accompagna bene praticamente a nulla”

ITAGLIA AGLI ITAGLIANI/2 “E questa è la famosa trattoria dove tutti ne parlano bene? Ma daltronde se in cucina ci metti i bengalesi cosa ti aspetti”

CUCINARE CON SENTIMENTO “non fanno il sugo con il guanciale, quindi ti ritrovi rigatoni con il pomodoro e guanciale, quando invece si dovrebbe farlo soffriggere e unirlo al pomodoro, affinchè prenda amore”

SERBELLONI MAZZANTI “Ho chiamato per prenotare un tavolo per 9 persone per l’indomani. Risposta al telefono della gentilissima donna: ‘mamma mia che cojoni, questi chiamano pe prenotà a quest’ora’ ”

MASSI’, TANTO E’ IL LAVORO ALTRUI, CHE CE FREGA “Non ho mai scritto una recensione negativa senza aver provato il posto, non è decisamente da me, ma in questo caso credo non posso trattenermi dal fare una critica che, spero, possa essere costruttiva per i gestori”

CRITICHE ATTENDIBILI “Non posso esprimermi sul cibo visto ke per quanto mi ero arrabbiato nn l’ho toccato”

GLI UOMINI PREFERISCONO LE BIONDE/1 “La signora bionda è semplicemente una persona orribile, cafona è un complimento!”

SI DICE NOMADI “strili, antipatia, sembrano zingari”

GLI UOMINI PREFERISCONO LE BIONDE/2 “Strillano tra di loro offendono i clienti poi quella signora bionda non ne parliamo”

COTTURA A BASSA TEMPERATURA “Tartare pessima sicuramente congelata e nn abbattuta, cotta dal freezer e mal condita”

LEI NON SA CHI SONO IO “Il pesce non è cosa vostra. Ve lo dice chi di cucina marinara se ne intende”

GLI UOMINI PREFERISCONO LE BIONDE/3 “La proprietaria (una sedicente signora bionda che si crede l’unica ristoratrice a Roma), un’autentica cafona”

GLI UOMINI PREFERISCONO LE BIONDE/4 “un’accoglienza quasi violenta (da una bionda che, se non lo è, si atteggia volgarmente a padrona del posto)”

Magari ti piace anche...

6 commenti

    1. E ho messo Lavinium, colpevolmente dimenticato. Volendo fare uno speciale su Fulvio Bressan, è d’uopo citare il tuo pezzo.

    1. E’ di un locale romano a piazza Ponziani, Trastevere, dove anni fa (quando ci sono andato) non si mangiava affatto male…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *